Scadenza del 31 luglio: la presentazione del modello 770 semplificato

Fisco
15 luglio 2015

di Enrico Savio e Gianpaolo Concari – Commercialisti

Le associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alla Federazione Ciclistica Italiana dovranno inviare telematicamente, entro il prossimo 31/07/2015,il modello 770/S-2015 semplificato relativo al periodo gennaio-dicembre 2014 qualora nell’esercizio solare abbiamo erogato:

-compensi sportivi dilettantistici, indennità di trasferta, rimborsi forfettari di spesa e premi corrisposti nell’esercizio diretto delle attività sportive (ivi comprese le attività di formazione, didattica, preparazione ed assistenza) ad atleti dilettanti, tecnici, direttori sportivi, preparatori, accompagnatori che non svolgono professionalmente tali attività;

 

– compensi per lavoro autonomo professionale (soggetti professionisti dotati di partita iva) quali medici, tecnici, giudici di gara, massaggiatori, fisioterapisti, commercialisti, avvocati ed altri soggetti che svolgono professionalmente l’attività per la quale sono stati pagati;

– compensi a prestatori d’opera occasionale erogati al netto della ritenuta d’imposta del 20% (30% in caso di percettore estero);

– retribuzioni da lavoro dipendente e assimilati (co.co.co, co.co.pro, ecc.);

– provvigioni, comunque denominate, per prestazioni, anche occasionali, relative a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento d’affari nonché da vendita a domicilio, assoggettate a ritenuta a titolo d’imposta

 

Si ricorda che l’obbligo di presentare tale modello sussiste anche qualora l’ammontare dei premi, indennità, rimborsi forfettari o compensi sportivi corrisposti ai singoli individui sia (annualmente) inferiore alla soglia dei 7.500 euro ciascuno ed anche se corrisposti a soggetti minorenni e/o stranieri non residenti nel territorio dello Stato Italiano.

 

Inoltre, si sottolinea che le somme di cui sopra, fatta eccezione per quelle corrisposte a stranieri, dovevano essere oggetto di un precedente adempimento (c.d. Certificazione Unica) da inviare telematicamente entro 09/03/2015 all’Agenzia delle Entrate e comunque da rilasciare in forma cartacea al soggetto percipiente le somme entro il 28/02/2015.

La mancata presentazione del modello 770 semplificato potrà comportare, ove riscontrato, l’applicazione di una sanzione da 258 euro a2.065 euro e dal 120% al 240% dell’ammontare delle eventuali ritenute non versate (con un minimo di 258 euro).

Tuttavia, tale mancanza è sanabile mediante lo strumento del “ravvedimento operoso”.