Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Cliccando su 'ACCETTO', proseguendo la navigazione o scorrendo questa pagina o ignorando questo banner acconsenti all’installazione dei cookie.

A Ciano del Montello Beggin firma il secondo successo in maglia tricolore

(Comunicato stampa Wilier Breganze)

La campionessa d’Italia conquista la classifica per junior ed il quinto posto tra le Open

Dopo il trionfo di Breganze ad inizio mese di luglio, la campionessa d’Italia del Team Wilier Breganze Sofia Beggin non si fa sfuggire il traguardo trevigiano di Ciano del Montello facendo sua la classifica speciale riservata alle donne junior del primo Memorial intitolato a Zita Urbonaite, disputato questa mattina. La prova Open con tante elite al via è stata conquistata allo sprint da Rossella Ratto (Inpa Sottoli Bianchi) al termine di una fuga che ha caratterizzato la seconda parte di gara. Un tentativo a dieci partito sulle pendici del Montello, salita decisiva di giornata, nella quale la tricolore Beggin è stata lesta ad inserirsi. E con la padovana di casa Team Wilier Breganze soltanto un’altra junior nel drappello di testa: la toscana del Vaiano Fondriest Autofan Nicole Nesti. Nella volata finale che ha regalato il successo alla Ratto per la Beggin è arrivato un quinto posto comunque onorevole. Oltre alla bella giornata per simpatica campionessa d’Italia, ben augurante in vista dell’imminente avvio dei campionati europei, segnali più che positivi dalla campionessa d’Europa in carica Sofia Bertizzolo, sesta tra le junior al termine, pur senza essere riuscita ad agganciare la fuga buona di giornata. Una Bertizzolo non in perfette condizioni fisiche, che ha dato fondo a tutto il suo carattere per concludere la corsa tra le protagoniste.

Giulio Ciccone domina alla Bassano - Monte Grappa

Primo nella classifica scalatori del giro della valle d’Aosta, l’abruzzese Giulio Ciccone (Team Colpack) conferma le sue doti in salita nella corsa nazionale Bassano-Monte Grappa. A pochi giorni di distanza dal successo di Boscochiesanuova concede il bis nella classica dal sapore antico, che nel 2015 ha vissuto una edizione speciale con il memoriale della Grande Guerra.

Giulio Ciccone si è involato con Michele Gazzara (MG K Vis Vega Norda) ad oltre 10 km dall’arrivo. Negli ultimi 2000 metri l'accelerazione che ha messo fuori gioco anche il tenace alfiere della MG K Vis Vega Norda, che piazza comunque altri due corridori nei primi quattro posti dell’ordine di arrivo: Antonio Santoro, terzo, e Alessio Lanzano, quarto.

Campionato Italiano assoluto di downhill - Sestola (MO) – la torrida trasferta del team 3 Stars

La località scelta per disputare la tappa del campionato assoluto di downhill quest’anno è stata Sestola, bellissima cittadina dell’appennino tosco emiliano famosa per aver formato l’indimenticabile campione di sci che è stato Alberto Tomba.
La pista, creata apposta per l’evento, dal tracciatore più bravo che abbiamo in Italia e che qui è di casa, Pippo Marani, presenta una prima parte con dei muri verticali e curve in contropendenza tali da aver impressionato alle prime discese moltissimi riders, poi, man mano che si prendeva confidenza con la gravità, la pista risultava assai divertente e selettiva. La seconda parte del tracciato, che ricalca sostanzialmente la parte finale della vecchia pista, invece velocissima. Sicuramente un tracciato, anche se corto, che a messo a dura prova i mezzi, soprattutto gli impianti frenanti.

Simone Bevilacqua Campione Italiano Cronometro Individuale, argento per Gianfranco Biasion

Comunicato stampa Work Service
Maglia Tricolore per Simone Bevilacqua che sigla il miglior tempo nel Campionato Italiano Crono di San Vito al Tagliamento (PN). C’era un po’ di amarezza dopo l’arrivo del Campionato Italiano di Abano Terme per una vittoria che gli era sfuggita per pochissimo, si ripaga ampiamente oggi con una prova esemplare, determinata, dalla quale è emersa chiara la potenzialità di questo atleta al secondo anno nella categoria. Vicentino di Marostica, tre vittorie e sei secondi posti intascati quest’anno, da questa stagione con la formazione padovana di Massimo Levorato, diretto  da Ilario Contessa. È un grande risultato e una meritatissima gratificazione per tutta la squadra che ha nel paniere undici vittorie.

A Mario Penariol la Palma d’Argento al Merito Tecnico

La comunicazione del Presidente del Coni Giovanni Malagò, che sottolinea i risultati conseguiti dal Coordinatore della CTR della Fci Veneto

Treviso - A Mario Penariol, coordinatore della Commissione Tecnica della Federciclismo del Veneto, sarà conferita la Palma d'Argento al Merito Tecnico del Coni per l'anno 2014. Ad annunciarlo e a congratularsi, con una lettera datata 20 luglio 2015 e inviata allo stesso dirigente trevigiano, è stato il Presidente del Coni, Giovanni Malagò.

"Con grande felicità - è riportato nella lettera - comunico che il Coni ti ha conferito la Palma d'Argento al Merito Tecnico per l'anno 2014 in riconoscimento dei risultati ottenuti in qualità di tecnico sportivo. Con questa onorificenza - prosegue il Presidente del Coni - l'organizzazione sportiva nazionale, oltre che attestare le tue capacità e i risultati conseguiti in tale attività, desidera anche esprimerti profonda riconoscenza per l'impegno dedicato allo sport in tanti anni. Mi congratulo profondamente con te, augurando che nel prosieguo possa conseguire ulteriori traguardi e soddisfazioni. Nell'informarti che l'onorificenza ti verrà consegnata nel corso di una cerimonia predisposta dal Comitato Territoriale del Coni e che avrà cura di comunicarti con nota a parte la data ed il luogo dell'evento - conclude il Presidente Giovanni Malagò - rinnovo i miei complimenti e ti invio i più vivi affettuosi saluti”.

Urban Downhill: domenica 2 agosto a Montecchio Maggiore la finale del Circuito DH Nord Est - Campionato Veneto.

Locandina

Torna a Montecchio Maggiore (VI) lo spettacolo della downhill nello scenografico percorso che dal castello di Giulietta scende per sentieri e strade ciottolate con arrivo in via Roma fronte Municipio.
E’ la seconda edizione della gara, e già entra di diritto tra le classiche manifestazione “Urban” con tracciati che attraversano i centri cittadini. Come noto, la downhill si pratica prevalentemente su percorsi in discesa su prati erbosi, roccia, terra e misto bosco. La gara di Montecchio Maggiore assegna le maglie di campione Veneto ed è valida per l’assegnazione del punteggio Top Class Downhill. Visto le norme attuative al punto 2.4.07, per l’assegnazione del titolo regionale di categoria MASTER, è necessaria la partecipazione di almeno 3 atleti; con meno di 3 atleti, alla chiusura della verifica tessere, le categorie saranno accorpate.

Per la Torre Vicenza Pink Bike positiva la trasferta a Nogara

(Comunicato Vicenza Pink Bike) 19/07/2015

Nonostante le alte temperature quasi proibitive, la scorsa domenica nella gara ben organizzata dal V.C. Isolano a Nogara nella bassa pianura veronese, le nostre ragazze non si sono di certo risparmiate, portando a casa un bottino di risultati e soprattutto di esperienza, di tutto rispetto. L’edizione 2015 del “Trofeo Rexam – Beverage CAN Italia srl” prevedeva un circuito cittadino di 3 km da ripetere 8 e 12 volte, rispettivamente per esordienti e allieve.

Tra le più giovani, dove la nostra formazione si presentava al completo, dopo numerosi attacchi da parte del gruppo, a metà corsa si è sganciata la coppia composta da Sofia Collinelli (Re Artù – Factory Team) e Alessio Camilla (Conscio Pedale del Sile) che hanno preso subito il largo. Dopo pochi chilometri la coppia rosa-nero composta dalle nostre Lara Crestanello e Francesca Povolo in compagnia di un’altra atleta, hanno cercato di riportarsi sulla testa della corsa, ma il gruppo le ha riassorbite dopo un paio di chilometri.

Zanin e Milan Albertin nella top ten delle allieve a Nogara

(Comunicato Wilier Breganze) 19/07/2015

Caldo afoso e temperature elevate protagonisti assoluti oggi pomeriggio nel basso veronese nel 16° Trofeo Rexam Beverage Can Italia Srl svoltosi a Nogara. E per le ragazze allieve ed esordienti del Team Wilier Breganze sono arrivati esiti ben differenti dalle due competizioni in programma. Tra le esordienti una caduta a centro gruppo durante il secondo dei dieci giri in programma ha mandato in frantumi i sogni di gloria delle atlete dirette da Adelmo Meneguzzo. Ben cinque infatti le ragazze in maglia Team Wilier Breganze costrette al ritiro ed altre ripartite non senza difficoltà. Diversi l’andamento e la conclusione della prova riservata alle allieve. Contrariamente alle ipotesi più accreditate che davano favorite le velociste in uno sprint a ranghi compatti, riesce a decollare la fuga di nove atlete che, con pieno accordo e collaborazione, riescono ad andare all’arrivo a giocarsi il successo di giornata. Il Team Wilier Breganze riesce ad inserire nell’azione decisiva le più esperte Carlotta Zanin ed Anita Milan Albertin. Se il successo ha sorriso a Giorgia Vettorello (Uc Conscio Pedale sul Sile), la Zanin ha concluso in quarta posizione e la Milan Albertin in ottava.